Scrivi la parola da cercare...

SELECT * FROM conf_articoli WHERE non_visualizzare=0 and categorie like '%|2-127-21-0|%' ORDER BY ordine DESC, id DESC

La nostra storia

La Congregazione per l’Educazione Cattolica, nel contesto del riordino della formazione teologica in Italia, il 20 giugno 2005 (Prot. n. 1414/2004) ha istituito la Facoltà Teologica Pugliese con sede a Bari, ha approvato lo Statuto in 46 articoli, ha nominato Gran Cancelliere S. Ecc.za Mons. Francesco Cacucci, Arcivescovo metropolita di Bari–Bitonto, e Pro Preside ad biennium il prof. Salvatore Palese. 
L’istituzione di tale realtà accademica è stata chiesta dalla Conferenza Episcopale Pugliese d’intesa con l’Ordine dei Frati Predicatori, della Conferenza Italiana dei Superiori Maggiori e dell’Unione delle Superiore Maggiori d’Italia in Puglia. La Facoltà è costituita, infatti, dall’unione dell’Istituto Teologico Pugliese “Regina Apuliae” di Molfetta (Ba), dell’Istituto di Teologia ecumenico–patristica greco–bizantina “S. Nicola” di Bari e dell’Istituto Teologico Interreligioso “Santa Fara” di Bari, come segno di comunione delle realtà ecclesiali pugliesi e, secondo l’art. 5 del primo Statuto, la Facoltà opera in essi. 
La sua attività ha avuto inizio con l’anno accademico 2005–2006 dei suddetti Istituti secondo le modalità precisate con decreto della Congregazione per l’Educazione Cattolica del 4 marzo 2006 (Prot. n. 1414/2004). 
In virtù di tale decreto, la Facoltà Teologica Pugliese può conferire il titolo accademico di Baccalaureato in Teologia presso l’Istituto Teologico Pugliese “Regina Apuliae” e presso l’Istituto Teologico “Santa Fara”; i titoli accademici di Licenza e Dottorato presso l’Istituto di Teologia ecumenico–patristica “S. Nicola” e presso l’Istituto Teologico Pugliese “Regina Apuliae”. 
Nella Facoltà Teologica Pugliese è confluito il patrimonio accademico che ciascun Istituto ha maturato, con percorsi diversi, nel corso dei decenni e che nella Facoltà è proseguito con comuni orizzonti e modalità convergenti al servizio della Regione pastorale e delle sue 19 diocesi, dentro la società pugliese. 
La Facoltà ha ricevuto la personalità giuridica dal Ministero degli Interni della Repubblica Italiana il 27 ottobre 2006 (Decreto D.C.A.C. 250 fascicolo N. 5046/PD) ed è stata iscritta nell’albo degli enti giuridicamente riconosciuti al n° 45/P, il 30 novembre 2006 (Prot. 1121/22.1.37/Area IV^ Bis). 
Costituito il Consiglio di Facoltà con la nomina dei suoi componenti nel dicembre 2005, è stato redatto il Regolamento. Di seguito sono state firmate delle intese fra la Facoltà e le istituzioni coinvolte, a riguardo dei locali per la loro direzione, per lo svolgimento dell’attività accademica (aule scolastiche e residenza dei docenti) nonché per la fruizione delle loro biblioteche da parte di docenti e studenti. Infine è stata modulata l’intitolazione di alcuni di essi nel modo seguente: Istituto Teologico “Santa Fara”, Istituto di Teologia ecumenico–patristica “San Nicola”. 
 
Alcune notizie sugli Istituti 
Il Seminario Regionale Pugliese fu istituito l’11 novembre 1908 da Pio X con sede nell’Istituto “Argento” di Lecce. Il Pontefice concesse nel 1911 l’autorizzazione a rilasciare la laurea in Teologia. Scoppiata la prima guerra mondiale, l’Istituto “Argento” fu requisito come ospedale militare e il Seminario Regionale, nel novembre 1915, trasferito a Molfetta nei locali del Seminario Vescovile. Intanto, con rescritto datato 24 settembre 1926, la Sacra Congregazione dei Seminari e delle Università degli Studi confermò il privilegio di conferire i gradi accademici in Sacra Teologia. Tale privilegio rimase in vigore sino alla pubblicazione della Costituzione apostolica Deus scientiarum Dominus di Pio XI, il 24 maggio 1931. Il 28 agosto 1939 il Pontificio Seminario di Molfetta ottenne dalla Sacra Congregazione dei Seminari e delle Università degli Studi l’autorizzazione a conferire ai propri alunni il Baccalaureato in Sacra Teologia. 
Con decreto della Sacra Congregazione per l’Educazione Cattolica, del 18 giugno 1971, il corso filosofico–teologico del Pontificio Seminario Regionale Teologico di Molfetta fu affiliato alla Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale di Napoli. Nell’ottobre 1990 la Conferenza Episcopale Pugliese fece, poi, richiesta dell’aggregazione dell’Istituto Teologico Pugliese alla Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale. Ne seguì l’approvazione dello Statuto e così la Congregazione per l’Educazione Cattolica, con decreto del 24 giugno 1992, poté erigere accademicamente l’Istituto Teologico Pugliese, in qualità di Istituto aggregato alla Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale, permettendo anche l’avvio di un biennio di Licenza in Teologia Dogmatica con specializzazione in Antropologia Teologica. 
L’Istituto Ecumenico fu voluto dall’Arcivescovo di Bari, Mons. Enrico Nicodemo, che nella riunione del 28–29 novembre 1967, coinvolse nell’iniziativa la Conferenza Episcopale Pugliese, la quale, a tal proposito, incaricò l’Arcivescovo di contattare la Santa Sede. In quella riunione si decise di affidare la responsabilità accademica dell’istituzione ai Padri Domenicani. Dopo aver ricevuto l’approvazione da parte di Paolo VI, il 21 agosto 1968, la Conferenza Episcopale Pugliese erigeva l’Istituto Superiore di Teologia Ecumenica il 1° ottobre 1968. 
Tale Istituto iniziò la sua attività nell’anno accademico 1968–1969 ed i suoi corsi ebbero la prima sede nel Pontificio Seminario Regionale di Molfetta, trasferendosi successivamente a Bari in una sede provvisoria. Dall’anno accademico 1971–1972 si ottenne finalmente una sede definitiva, offerta dal Capitolo Metropolitano di Bari. La Congregazione per l’Educazione Cattolica, il 20 maggio 1971, approvò l’Istituto ad tempus, come sezione ecumenico–patristica greco–bizantina “San Nicola” della Facoltà di Teologia della Pontificia Università “San Tommaso d’Aquino” di Roma, per il conferimento dei gradi accademici della Licenza e del Dottorato, e definitivamente il 9 luglio 1991. 
Lo Studio Teologico Interreligioso Pugliese iniziò la sua attività il 14 ottobre 1974 nella sede dello studentato dei Cappuccini a Santa Fara, in Bari, affidato alla direzione del Preside, p. Benigno Papa OFMCap, per volontà della Conferenza dei Superiori Maggiori di Puglia. L’Istituto era destinato alla formazione dei chierici religiosi, delle religiose e dei laici dei diversi ordini e congregazioni. Il 13 giugno 1978 lo Studio fu affiliato alla Pontificia Università “Antonianum” di Roma, potendo conferire il grado accademico del Baccalaureato in Sacra Teologia. L’affiliazione fu rinnovata il 9 aprile 1983, nel 1985 e nel 1991 e, finalmente, il 15 febbraio 1996 ad decennium. Dall’anno accademico 2004–2005 l’Istituto è stato trasferito dalle aule del Convento nel complesso dell’Oasi Francescana di Spiritualità, ristrutturato a cura della Provincia dei Frati Minori Cappuccini di Puglia.
 




Instant Profits AI